Lunedì 05 Marzo 2012, h 21:00
Nell’Ebraismo, nel Cristianesimo e nell’Islam
Volti di Dio a confronto nelle grandi tradizioni religiose
Novara, Auditorium BPN
» Mostra mappa
Tavola rotonda
Relatori: Rav Elia Richetti; Roberto Zappa; Shaykh ‘Abd-al-Wahid Pallavicini
Moderatore: don Silvio Barbaglia
A cura di: Servizio Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso
» Ciclo: Assisi chiama Novara. Progetto di formazione ecumenica e al dialogo interreligioso

VIDEO


AUDIO


TESTI


DESCRIZIONE

PRESENTAZIONE

Per la prima volta a Novara un incontro interreligioso su Dio, creduto, pensato, detto e testimoniato dalle tre grandi tradizioni religiose, la cosiddette religioni abramitiche: l'Ebraismo, il Cristianesimo e l'Islamismo.

L'incontro è a cura del Servizio diocesano per l'Ecumenismo e il Dialogo interreligioso e si inserisce nel progetto Passio 2012 a motivo del tema dibattuto su più fronti.
Infatti, Abbà, un Dio papà rimanda al "Dio di Gesù Cristo", al Dio dei cristiani. Ed è utile quindi confrontarsi con la matrice originaria sul fronte religioso, l'Ebraismo e con l'Islamismo che a sua volta riprende molti aspetti presenti sia nella tradizione ebraica come in quella cristiana. Le tre tradizioni, nelle loro specificità, mostrano però molti punti di contatto. Tra tutti, l'incontro vorrà affrontare il tema "princeps", quello dei "volti di Dio a confronto".

A rappresentarle e a commentare il complesso tema vi saranno personaggi di notorietà nazionale: Rav Elia Richetti, Rabbino presidente dell'Assemblea rabbinica italiana, Shaykh ‘Abd-al-Wahid Pallavicini, Presidente della CO.RE.IS (Comunità Religiosa Islamica) Italiana e fra Roberto Zappa, teologo e guardiano della comunità cappuccina di san Nazzaro della Costa di Novara.

L'introduzione e il dibattito sono moderati da don Silvio Barbaglia, delegato vescovile per l'Ecumenismo e il Dialogo interreligioso di Novara.

L'incontro che si svolgerà presso l'Auditorium della BPN (via Negroni, 12 - Novara) è aperto a tutti e auspica un ampia partecipazione da parte dei rappresentanti delle tre religioni, cosiddette, monotesitiche.