IN EVIDENZA

Inaugurazione di Passio 2018
La reliquia di Re e l'imposizione delle Ceneri

» Approfondisci


Sui passi del maestro di Valduggia
Pellegrinaggio a piedi nei luoghi significativi di presenza di Gaudenzio Ferrari in Valsesia

» Approfondisci

«MADRE, TU SEI OGNI DONNA CHE AMA». SOTTO LA CROCE, IL RACCONTO DI MARIA

«Madre, tu sei ogni donna che ama». Le parole di David Maria Turoldo – dedicate a Maria ai piedi della Croce –, sono il titolo dell’ottava edizione di Passio, il progetto di “cultura e arte attorno al mistero pasquale” che dal 14 febbraio al 9 aprile 2018 propone nel territorio della Diocesi di Novara oltre 180 eventi di arte, musica, cultura e spiritualità.

Protagonista di questa edizione è Maria di Nazaret, madre di Gesù. «È l’occasione per guardare al mistero di Dio a partire dalla condizione umana declinata al femminile – spiega don Silvio Barbaglia, presidente del comitato promotore –. Dopo una terna di edizioni coniugate al maschile, con il Padre (2012) e il Figlio (2014), e nel segno della creatività con lo Spirito Santo (2016), al centro dell’attenzione è la donna, con le sue capacità uniche, complementari all’uomo e indispensabili alla vita e allo sviluppo della civiltà».

È un’edizione di Passio che cade nell’“Anno Gaudenziano”, e quindi legata in modo speciale alla memoria del primo vescovo e patrono di Novara e dalla diocesi, di cui si celebra l’anniversario di 1600 anni dalla morte. «Per questo – afferma don Barbaglia – la Basilica di San Gaudenzio in Novara è il luogo dei più importanti appuntamenti». A partire dai Quaresimali, appuntamenti di riflessione e preghiera, che in quattro venerdì (23 febbraio e 2, 9, 16 marzo) vedono padre Ermes Ronchi, madre Cristiana Dobner, Saverio Gaeta, suor Luigina Traverso e Gianna Emanuela Molla offrire meditazioni sulla maternità tra cura, santità e offerta di sé, ritmate sui Misteri del Rosario. Presieduti da mons. Franco Giulio Brambilla, questi incontri di catechesi sono trasmessi in diretta streaming a 23 sale parrocchiali, riunite idealmente intorno al Vescovo a rappresentanza dell’intera comunità ecclesiale diocesana.

L’inizio delle manifestazioni di Passio sarà segnato, il 14 febbraio – mercoledì delle Ceneri –, dall’arrivo di una delegazione di fedeli della Val d’Ossola che consegnano al vescovo la reliquia della Madonna del Sangue di Re, che è offerte alla venerazione dei fedeli, fino al 23 marzo 2018, nella Basilica di San Gaudenzio. In tale occasione è inaugurata la maxi-immagine inedita in alta definizione della Cappella della Crocifissione del Sacro Monte di Varallo – capolavoro di Gaudenzio Ferrari – realizzata da FattoreArte e offerta alla contemplazione del pubblico nell’intero tempo di Quaresima.