Giovedì 29 Marzo 2012, h 21:00
Chori Patris. Polifonie della Passione
Opera in sei quadri musicali per Coro da Camera, Grande Coro, Coro di Voci Bianche e Quintetto di Fiati. Con Claudia Koll e Francesco Carnelutti
Novara, Basilica di San Gaudenzio
» Mostra mappa
Meditazione musicale
Dirige: Carlo Senatore
Voci: Claudia Koll; Francesco Carnelutti
Musica di: Marco Ferretti, compositore
Esegue: Associazione Musica Concordia
A cura di: Comitato per il Progetto Passio

AUDIO


TESTI


DESCRIZIONE

CRONACA

“Chori Patris” debutta a Novara, con Claudia Koll e Francesco Carnelutti

Claudia Koll e Francesco Carnelutti a Novara per tenere a battesimo una nuova opera di musica sacra. Accade giovedì 29 marzo, alle 21, nella Basilica di San Gaudenzio, dove si terrà la prima esecuzione assoluta di “Chori Patris”, una composizione per coro da camera, grande coro, coro di voci bianche e quintetto di fiati in sei quadri, che trasforma in canto e musica orazioni tratte dalla liturgia della Settimana Santa, di Pasqua e di Pentecoste. L’opera è frutto di un’intuizione di padre Marco Canali, maturata nell’ambito del progetto culturale della Chiesa in Valsesia, tradotta in realtà dal musicista pesarese Marco Ferretti, flautista e autore di composizioni musicali sacre, tra cui una traduzione in musica del “Cantico di frate Sole” di san Francesco d’Assisi e la raccolta di canti mariani “Gloriosa”. Promotore e protagonista dell’esecuzione è il maestro Carlo Senatore, musicista valsesiano che ha coordinato gli sforzi di di molteplici realtà musicali locali: l’Associazione Musicaconcordia, A.n.i.m.a. Vocalenseble, Alterati in chiave, Scuola di musica e Cantori Alessandro Novali, Coro polifonico Giacomo e Gaudenzio Battistini, Coro di voci bianche della Scuola Don Comelli e Coro di voci bianche Don Gambino. L’esecuzione dell’opera sarà accompagnata dalla lettura di testi della Passione secondo Marco, affidata a Claudia Koll, e da testi tratti da “Il libro della Passione” di J.M. Ibanez Langlois, realizzata da Francesco Carnelutti.



PRESENTAZIONE

Chori Patris è una grande pittura corale, un affresco musicale che rivisita in chiave moderna il genere della Sacra Rappresentazione attraverso un complesso organico di colori e ambienti sonori, creato a immagine della Parola per rifrangerne come un prisma la “luce” e la “voce”.

Alla commissione dell’opera, appositamente ispirata al tema del Padre per l’edizione 2012 di “Passio” e proposta in prima esecuzione assoluta, collaborano i Vicariati della Valsesia e del Novarese con coristi e musici riuniti nell’associazione Musicaconcordia e dalla diocesi di Novara.

La centralità della Parola in tutte le fasi del progetto coinvolge autori, esecutori e interpreti in un percorso distinto dalla comune concertazione di un prodotto musicale: l’opera è dialogo con i testi sacri, i cui significati sono avvicinati attraverso lo studio delle forme trasfigurate dei gesti del linguaggio poetico e musicale.

Al Grande Coro, riflesso collettivo dell’umanità, corrispondono l’ensemble da camera, figura di trame solistiche esemplari dei modelli individuali e le voci bianche, immagine di una sofferenza innocente capace di “sostenere il mondo”. L’evocazione timbrica del “soffio” creatore del Padre sul Figlio, in circolo continuo dagli strumenti a fiato alle voci dei Cori, attraversa l’ora della preghiera e del dolore, dell’umiliazione e dell’obbedienza, fino all’effusione dello Spirito sugli apostoli nella Pentecoste, tema in cui matura la Fede dell’Uomo e si compie in unità la stessa opera musicale.

MUSICACONCORDIA:

 A.n.i.m.a. Vocalensemble di Ghemme (NO); Scuola di Musica e Cantori Alessandro Novali di Valduggia (VC); Coro Polifonico Giacomo e Gaudenzio Battistini di Novara; Alterati in Chiave di Cerano (NO); cantori e musicisti dalla Diocesi di Novara.